Estrazioni petrolifere: approvati odg Folino, Speranza, Antezza.

PetrolioEstrazioni che non superino i 154 mila barili al giorno e un nuovo accordo Stato – Regione. Su questi due temi la triade dei parlamentari lucani del Pd, Folino, Speranza, Antezza, “ha impegnato” il Governo ottenendo l’approvazione, ieri, di due ordini del giorno.

Nel primo, si impegna il Governo “a prevedere il rilascio dei titoli concessori unici di cui all’art. 38 del presente decreto per la Regione Basilicata entro il limite massimo di produzione di complessivi 154 mila barili/giorno”. In sostanza, si rispettano gli accordi con le compagnie del ’98 e del 2006, ma si cerca di “blindare” “l’accoglimento” delle 18 ulteriori istanze per il conferimento di nuovi titoli minerari.

Il secondo ordine del giorno invece, impegna il Governo “a definire una nuova intesa con la Regione Basilicata” che punti sulla riorganizzazione del sistema di controllo e monitoraggio ambientale, definisca un piano di interventi per lo sviluppo economico ed infrastrutturale della Basilicata e promuova un Tavolo della Trasparenza “con le istituzioni e il mondo associativo del territorio”.

Questi i due ordini del giorno approvati alla vigilia del voto sullo Sblocca Italia. E’ attesa oggi infatti, la conversione in legge del DL 133, il cui articolo 38 occupandosi di  attività di prospezione, ricerca e coltivazione di idrocarburi potrebbe cambiare le sorti della Basilicata.

Share Button