Guardia perticara, approvato ampliamento discarica rifiuti petroliferi

discarica-petrolifera-di-guardia-perticaraMentre ci si chiede se sarà la Basilicata la regione italiana designata per ospitare il deposito unico di scorie nucleari, dalla testata giornalista on line ola ambientalista.it giunge notizia, aggiungendo così preoccupazioni su preoccupazioni negli ambientalisti lucani, dell’autorizzazione da parte della Giunta regionale, in territorio di Guardia Perticara, del Progetto di ampliamento e potenziamento di una piattaforma per il trattamento e lo smaltimento di rifiuti speciali petroliferi. Il nuovo progetto si legge sempre dal portale telematico consisterebbe nella modifica, integrazione e ampliamento della struttura già esistente con un nuovo elenco di numerosi codici CER autorizzati ossia i CODICI EUROPEI DEI RIFIUTI. Con questo quarto lotto di discarica, l’impianto avrà una volumetria complessiva pari a circa mezzo milione di metri cubi, contro i 150 mila metri con cui si è operato fino ad ora, per una capacità di trattamento autorizzata pari a 110 mila tonnellate/anno. Complessivamente la nuova piattaforma, ad ultimazione degli interventi, dovrebbe occupare una ulteriore superficie di 13 ettari mentre sarebbero circa 25 gli ettari totali impegnati.

Share Button