Ferrosud: Fiom Cgil, Uilm Uil e Fim Cisl chiedono chiusura concordato preventivo

la ferrosud zona iesce fra matera e santeramoMatera – “Antonio Casillo, commissario giudiziale del gruppo Mancini, nominato dal Ministero dello Sviluppo economico per gestire l’amministrazione controllata dello stabilimento, si sta opponendo alla chiusura del Concordato Preventivo di Ferrosud, azienda che già usufruisce di questo regime da Aprile 2010”; è quanto sostengono le sigle sindacali  Fiom Cgil, Uilm Uil e Fim Cisl,  le quali, stamani, in una conferenza stampa convocata presso lo stabilimento, a cui ha preso parte anche una delegazione dei lavoratori dell’impianto metalmeccanico, hanno chiesto conto di questo atteggiamento che giudicano discutibile e incomprensibile. La chiusura del Concordato Preventivo permetterebbe a Ferrosud di usufruire ancora  di questa procedura concorsuale attraverso la quale – per definizione – “l’imprenditore ricerca un accordo con i suoi creditori al fine di non essere dichiarato fallito e cercare quindi di superare periodi di crisi”. Hanno chiesto per tali ragioni al Prefetto di Matera, Luigi Pizzi, al più presto un incontro con lo stesso commissario, gli amministratori regionali e i parlamentari lucani al fine di fare chiarezza sulle questioni sollevate. “Anche perché ribadiscono, rischiare di bloccare le attività adesso, sarebbe un peccato dato che i Committenti non mancherebbero”.

Nel video che segue l’intervista a Giuseppe Grieco della UIl UIlm

Share Button