Vico Commercio, Matera: dopo il ponte fanno discutere le ringhiere

vico commercio ringhiereMatera – Vico Commercio a Matera continua ad esser il luogo delle note dissonanti; dopo il ponte in ferro che non ha mai messo d’accordo la comunità materana; altre recentissime installazioni, nella fattispecie, si tratta di ringhiere, sono state segnalate, a più riprese, in redazione, da più di un residente come oggetti di arredo urbano di discutibile gusto. A loro avviso, apparirebbero come poco consone al contesto in cui si ritrovano montate, sia la bullonatura a vista che presentano, sia la loro diversità rispetto alle ringhiere che le affiancano o le sono sottostanti; una dissonanza, quest’ultima, riscontrabile e nella colorazione e nello stile. Poi, nondimeno, sempre le ringhiere risulterebbero pericolose, in quanto recanti delle sporgenze potenzialmente contundenti. Proprio nella mattinata, inoltre, alcuni operatori commerciali della zona, così come testimoniano le immagini, hanno segnalato alle Forze della Polizia Locale, alcuni frequenti episodi di degrado urbano, che si verificano in zona. Diversi ragazzi – affermano i denuncianti – spesso e volentieri, in serata ma anche in mattinata, scavalcano pericolosamente i muretti in tufo, in questo caso, non protetti da alcuna ringhiera, presenti in coda al ponte di ferro, al fine di accedere ai locali incustoditi, nelle immediate vicinanze e trascorrervi diverse ore; vi lasciamo immaginare – continuano – quello che poi ritroviamo, in termini di rifiuti di ogni genere, sia all’interno di quegli ambienti, sia riverso sulla piazzetta sottostante. Il resto è storia di comune ma non trascurabile incuria, in parte cittadina e in parte addebitabile anche alla macchina amministrativa come la sporcizia diffusa e le deprecabili scritte sui muri. La speranza è che si possa al più presto pensare a quel progetto di rivisitazione estetica della Zona di Vico Commercio così come annunciato dal Palazzo di città sin da Settembra 2013.