Centrale Enel Mercure, conferenza stampa dei Sindaci favorevoli

mercure sindaci del siLaino Borgo – Centrale del mercure si centrale del mercure no. Se ne continua a parlare. Questa volta a prendere iniziativa sono stati i Sindaci calabro lucani favorevoli all’installazione dell’impianto; esattamente quelli di: Castelluccio inferiore, Superiore, Lauria, Mormanno, Laino Borgo, Laino Castello e Pasidero i quali hanno convinto, ieri (12 Novembre) l’Enel ad aprire alla stampa le porte dell’azienda sita proprio a Laino Borgo, nell’ottica di una maggiore trasparenza delle attività che si volgono all’interno della stessa. I tecnici della centrale hanno spiegato in buona sostanza come si producono i 41 megawatt tanto contestati dai Sindaci del fronte del no, ossia quelli di Rotonda, Viggianello, Latronico e Morano. E’ stato illustrato tutto il tragitto che le famose biomasse, l’impianto ricordiamo produce energia dal legname vergine dell’area, compiono per arrivare in produzione; poi sono stati illustrati i dati del monitoraggio delle 10 centraline Arpab installate nei vari comuni della Valle del Mercure. Sia per l’inquinamento acustico che per quello atmosferico non sono stati rilevati superamenti delle soglie di pericolo. Quindici i valori presi in esame nel secondo caso tra cui anche il biossido di zolfo e l’ossido di azoto. Per quanto riguarda la presunta presenza di amianto, eccepita dagli ambientalisti, è stato spiegato che tutto è stato bonificato e che ci sono anche i certificati degli enti competenti a dimostrarlo. Infine sulla viabilità, l’Enel pare si sia impegnata per migliorare le arterie coinvolte dal passaggio di numerosi camion impegnati nella produzione.