SiderPotenza e le sue incognite ambientali

siderpotenza

foto Astronik

Potenza – Antono Nicastro, privato cittadino potentino, titolare anche di un blog, ha inviato, ieri, 27 dicembre, al Presidente della Regione Basilicata, Vito De Filippo: una lettera aperta. Oggetto della missiva: la richiesta dei dati ambientali relativi alla SIDERPOTENZA per presunto inquinamento da parte della stessa. Una questione, quella di Nicastro, sollevata sin dal primo agosto 2012 e supportata da ben due interventi del difensore civico regionale; sempre dalla lettera, di Nicastro apprendiamo che l’AIA, ossia l’autorizzazione integrata ambientale a cui le aziende di questo tipo devono attenersi, nella fattispecie siderurgica, prevede che trimestralmente l’ARPAB, l’agenzia regionale per la protezione ambientale, debba fare ispezioni ed i risultati delle stesse debbano essere consegnati al dipartimento ambiente del massimo ente istituzionale. Per dare legittimità alle sue istanze , ossia alla sua volontà di visionare i succitati atti, il blogger lucano Nicastro menziona anche, nella lettera, il quadro normativo di riferimento ossia quella legge regionale del 26 aprile 2012 intitolata proprio DISPOSIZIONI CONCERNENTI NORME PER L’ACCESSO E LA TRASPARENZA IN MATERIA AMBIENTALE. Poi, spiega anche perchè sia così tanto interessato a ad entrare in possesso di quei documenti: pare, leggendo bene l’epistola di Nicastro, che, già in data 4 Ottobre 2012, consultando il sito dell’ARPAB si potesse apprendere di alcuni valori fuori norma in relazione al camino E2 della SIDER; “nulla di preoccupante dice il blogger, ma intanto – fa intendere  – sarebbe il caso, proprio in virtù di questo dato, di portare a conoscenza di tutti i valori del monitoraggio di tutti gli altri camini e sopratutto che questi controlli siano fatti ottemperando a tutti gli inquinanti indicati dall”AIA”. Insomma, per Nicastro ci sono ragionevoli dubbi che sarebbe il caso di eliminare. “Non si hanno informazioni – continua – in relazione al suolo circostante lo stabilimento, alle falde acquifere oltre che rispetto alle acque del fiume Basento”. Alla sollecitazioni agostane inviate a De Filippo e Arpab, senza ricevere risposta alcuna, Nicastro, ne ha fatte seguire altre inviate a Settembre direttamente al dipartimento ambiente; avendo ricevuto anche in questo caso lo stesso trattamento, comunica, che ha interessato direttamente la Procura della Repubblica di Potenza.

Share Button