- trmtv - https://www.trmtv.it/home -

Matera cambia salva i cipressi di via La quercia

Matera – Il movimento politico Matera cambia aveva ragione; in un comunicato stampa, da loro diramato, ieri pomeriggio, e, questa mattina, diffuso dalla nostra emittente, gli esponenti del sodalizio chiedevano all’amministrazione comunale la fondatezza di una notizia riguardante un imminente abbattimento di alberi ad alto fusto in via La quercia a Matera, precisamente, nel rione Lanera. A confermarci la veridicità della notizia, questa mattina, è stato proprio l’assessore all’ambiente, al Comune di Matera, Giuseppe Falcone, il quale, contatto telefonicamente, ieri pomeriggio e questa mattina, dalla nostra redazione, ce ne ha informati, dopo essersi aggiornato, bene, sulla vicenda. “Esiste, effettivamente, un provvedimento di abbattimento per quegli alberi – ci ha detto – le motivazioni addotte nell’ordinanza concernono i problemi di staticità delle abitazioni poco distanti da loro ed il cattivo stato di salute dei cipressi in questione”. A dire il vero, la cosa ci era sembrata già molto probabile, vista la presenza di un cartello di divieto di sosta su ambo i lati della strada, con effetto, 12 e 13 luglio. La vicenda, oltre a destare stupore per il silenzio con cui stava passando e per la poca informazione in merito degli organi competenti, cose sulle quali ci sarebbe da interrogarsi, avvalora, ancora di più, proprio in virtù di questi motivi, le affermazioni del movimento politico Matera cambia, il quale, afferma, sempre nel comunicato, che le piante ad alto fusto, in questione, godono, invece, di ottima salute. Inoltre, evidenzia il collettivo, essendo, queste, di età compresa tra i cinquanta ed i sessant’anni, rientrano nel ricco patrimonio arboreo e nella lussureggiante vegetazione del rione Lanera, area peraltro soggetta a vincolo paesaggistico ai sensi della Legge 1497/39. Intanto, l’assessore Falcone, sempre in mattinata, ha dichiarato sospeso il provvedimento al fine di verificare, proprio in un incontro-confronto con gli esponenti di Matera Cambia, i presupposti di fatto e di diritto che hanno determinato il rilascio dell’autorizzazione di abbattimento, nonché il rispetto delle norme contenute nel Regolamento comunale del Verde Pubblico. Un incontro che, a nostro avviso, forse, andava condiviso con la comunità già qualche giorno fa, nell’ottica di quella partecipazione popolare ai provvedimenti che l’amministrazione ha sempre ritenuto essere una sua caratteristica imprescindibile. L’assessore ha comunque apprezzato l’attenzione usata dal movimento sulla vicenda perché – dice – non alimenta le solite sterili polemiche, ma guarda alla salvaguardia del bene comune.

 

Share Button