Manifestazione a Bari contro il Decreto Sicurezza

In piazza sono scesi operatori e beneficiari dei progetti SPRAR

Sono scesi in piazza operatori e beneficiari pugliesi dei progetti SPRAR, per dire no al Decreto Sicurezza che stravolge le politiche italiane di accoglienza cancellando la protezione per motivi umanitari, di cui hanno beneficiato in molti e che, pur non essendo fuggiti da guerre e persecuzioni, sono riconosciuti comunque vittime del traffico di essere umani. Ma anche per dire no alla drastica riduzione del sistema di seconda accoglienza SPRAR gestito dai singoli comuni. Queste però alcune delle motivazioni.

Il Decreto sicurezza crea quindi, secondo gli organizzatori della manifestazione, le condizioni per riversare sul territorio migliaia di migranti irregolari.

Un sistema quello SPRAR che ha permesso a tanti ragazzi di iniziare una nuova vita grazie alle azioni realizzate sul territorio dagli enti gestori.

Share Button