Cgil a Matera e Potenza propone “Liberiamo il futuro” edizione 2018

Infrastrutture, sviluppo e legalità sono i temi portanti dell’edizione 2018 di “Liberiamo il futuro”, la manifestazione organizzata a Matera (7 settembre) e a Potenza (8 e 9 settembre) dalla Cgil, che ospiterà, tra gli altri, l’amministratore delegato e il presidente dell’Anas, Gianni Vittorio Armani ed Ennio Cascetta, il magistrato Nicola Gratteri, i rettori dell’Università Federico II di Napoli, della Basilicata e del Politecnico di Bari, Gaetano Manfredi, Aurelia Sole e Eugenio Di Sciascio, e il presidente della Svimez, Adriano Giannola.

I contenuti della manifestazione sono stati presentati stamani, a Potenza, nel corso di una conferenza stampa: “Si tratta – ha detto il segretario lucano della Cgil, Angelo Summa – di un’iniziativa che ha ormai assunto una rilevanza cruciale per il territorio. Viviamo un momento particolare a livello nazionale e locale, in un contesto critico anche per la Basilicata, senza precedenti con un centrosinistra spaccato in una regione malata, fragile e colpita nella sua dignità. Per questo motivo crediamo sia necessario riportare il dibattito su temi fondamentali quali la legalità, le infrastrutture e il lavoro, per ridare credibilità alla nostra terra”.

Accanto ai dibattiti, sono previste mostre e attività artistiche, laboratori, momenti dedicati ai bambini e concerti. La manifestazione comincerà a Matera il 7 settembre, alle ore 17 in piazza San Francesco, per poi spostarsi l’8 e il 9 a Potenza, in piazza don Bosco. Ogni serata si concluderà con i concerti di Sossio Banda, Frah Quintale e Willie Peyote.

Share Button