Politiche 2018. Speranza (LeU): Vogliamo evitare inciucio Renzi-Berlusconi

“E’ una campagna elettorale sotto la neve ma continuiamo ad incontrare tante persone e terminerò giovedì con un grande evento nella mia città, in viale Dante a Potenza”. Così Roberto Speranza, esponente nazionale e candidato di Liberi Uguali in Basilicata, a margine di un incontro nel capoluogo lucano.

Ancora una volta ribaditi i capisaldi del programma che vede Pietro Grasso quale candidato premier per la composizione di sinistra, in testa il lavoro ed i diritti sociali con messaggio agli indecisi ed i giovani di tornare protagonisti per il proprio territorio. In previsione del post voto e logiche di apparentamenti “Berlusconi propone Tajani, ma in realtà tratta sottobanco con Renzi per fare il governo Renzi-Berlusconi – ha sentenziato Speranza – e ogni voto dato al Pd e alla Bonino serve per fare il governo Renzi-Berlusconi: è un film dell’orrore che vogliamo evitare agli italiani”.

Menzione anche alla mancata partecipazione di Leu alla tribuna televisiva in Rai a cui era presente anche un rappresentante di CasaPound: “non si può ragionare con chi si alza le bandiere del fascismo – ha detto Speranza – per noi questo è inaccettabile. La nostra posizione – ha aggiunto – è che vengano sciolte le forze politiche che si richiamano al fascismo, e quindi in coerenza con questa idea non accettiamo il confronto con chi si richiama a un sistema di valori che per noi è anticostituzionale”.

Share Button