- trmtv - https://www.trmtv.it/home -

Consiglio regionale lucano “prende atto” dimissioni Pietrantuono

Conferenza stampa del PSI, lo scorso agosto, per annunciare le dimissioni di Pietrantuono da consigliere.

A tempo pieno in Giunta. Questa la motivazione con la quale l’Assessore all’Ambiente ed Energia della Regione Basilicata, Francesco Pietrantuono, ha rimesso la sua carica da consigliere.

L’ufficialità dell’atto – con 12 voti a favore, 1 contrario e 1 astenuto – è arrivata nell’ultima seduta dell’Assemblea, peraltro, già anticipata lo scorso agosto in conferenza stampa insieme al segretario regionale del Partito Socialista Italiano, Valvano. In quell’occasione furono firmate le dimissioni del secondo degli eletti ed attuale amministratore unico del Consorzio industriale Asi di Potenza, Antonio Bochicchio, a beneficio di Antonio Rossino, terzo degli eletti nel Psi e quindi, a meno di sorprese, prossimo inquilino tra i banchi di viale Verrastro.

Chiara la volontà di dare rinnovata rappresentanza al partito di centrosinistra “che ha già proposto la riflessione sulla necessità di una netta separazione fra Giunta e Consiglio – ha dichiarato Pientrantuono, nel chiarire la scelta su richiesta del consigliere Romaniello – con un modello che dia stabilità alla Giunta rispetto all’attività di controllo del Consiglio”. Scelta motivata anche perché “nell’ultimo anno  – ha specificato – era diventato difficile partecipare ai lavori della Giunta ed allo stesso tempo intervenire, ad esempio, alle riunioni delle commissioni consiliari e a dare quindi il necessario supporto alla maggioranza”.

A seguire, il Consiglio ha visto l’elezione di Carmine Miranda Castelgrande – con 9 voti e 5 le schede bianche – nella Giunta delle elezioni al posto del neo assessore Roberto Cifarelli. I lavori, infine, sono stati interrotti per mancanza del numero legale nel corso di una votazione sull’iscrizione all’ordine del giorno di una mozione sulla sanità regionale avanzata dal consigliere di Forza Italia, Michele Napoli.

Share Button