Taranto, primo consiglio comunale, Lonoce presidente: “Ricucirò il centrosinistra”

“Non so se la città se ne sia accorta ma stiamo già lavorando, da più di venti giorni, intessendo rapporti a ogni livello, nazionale e regionale, per riattivare i lavori sui discorsi importanti che riguardano il futuro di questa città”. Così il sindaco di Taranto Rinaldo Melucci, a margine del primo consiglio comunale.

Prima il giuramento di fedeltà alla Repubblica italiana, poi gli ammonimenti ai consiglieri che hanno continuato a battibeccare trascinando in consiglio i toni polemici della campagna elettorale.

“Al di la delle prime tensioni, sono convinto – ha detto il primo cittadino – che arriverà il contributo costruttivo di tutti i consiglieri”.

Rallentata dai vari botta e risposta la seduta è proseguita con la elezione del presidente: e’ Lucio Lonoce, eletto con 22 voti. Il suo vice è invece Antonio Cannone. Lonoce, vice sindaco nella precedente amministrazione, si è detto capace di mediare per riunire il centrosinistra. Presente poi la squadra di assessori, ancora parziale. Alla destra del sindaco, Aurelio Di Paola, assessore ai Lavori pubblici e, alla sinistra, Rocco De Franchi, vice sindaco e assessore all’Ambiente e Salute.

In fondo all’aula, i cittadini, le associazioni e i movimenti. Uno striscione “Decide la città” mette i puntini sulle “i” riguardo alle aspettative sul dialogo con l’amministrazione.

Share Button