Matera. Approvati in Consiglio debiti fuori bilancio e variazione tariffe Tari

“Noi ora siamo consapevoli che esiste un debito che se non viene approvato aumenterà”

Il Consiglio Comunale raccoglie ancora una volta l’appello del primo cittadino de Ruggieri ed approva a maggioranza, il riconoscimento dei debiti fuori bilancio ai punti dell’ordine del giorno dal numero 1 al 14, con l’eccezione del 6, 10 e 12 che su richiesta della struttura comunale sono stati ritirati per essere approfonditi nuovamente in Consiglio.

Il debito fuori bilancio licenziato dai consiglieri ammonta dunque a 671.236, 053 euro. L’assemblea nel corso della lunga seduta ha approvato, dopo una partecipata trattazione anche i punti 15 e 16 (rispettivamente con 21 favorevoli il primo e 20 favorevoli il secondo e due voti contrari, di Materdomini M5S e Alba di Mdp) riguardanti la rideterminazione del Piano Economico Finanziario e relative tariffe TARI in aumento per l’anno 2017.

Per quanto riguarda l’aumento della spesa per il servizio rifiuti, il Comune, ha spiegato l’assessore Quintano necessita di 1 milione 850mila euro che in parte (350mila) saranno reperiti da fondi comunali, la restante parte pari a 1,5 milioni di euro è stata richiesta alla Regione Basilicata, ma c’è incertezza sull’importo che potrà essere effettivamente erogato dall’ente. Da questa differenza dipende la bollettazione finale della Tari.

Ritirati invece du punti, il 17 e il 18, il primo sulla rideterminazione dell’imposta di soggiorno il secondo sul documento unico di programmazione 2018/2020.

In chiusura di seduta è stato anche licenziato a maggioranza, un ordine del giorno, proposto dal consigliere Giovanni Scarola per buona parte del centro-sinistra, poi fatto proprio da gran parte dell’assemblea riguardante una sollecitazione da indirizzare a presidente di Regione e parlamentari lucani per l’allargamento della proposta progettuale di Zona Economica Speciale (che incorpora i territori di porto e retroporto di Taranto a Matera) da estendere verso i territori del Metapontino, Bradanica, Sinnica e Basentana.

Il consigliere Angelo Cotugno ha proposto infine di dedicare, alla ripresa delle attività consiliari, una seduta monotematica sull’argomento.

Share Button