Capodanno, turismo, rifiuti e programmazione: il discorso del sindaco in Consiglio Comunale

Il sindaco di Matera - Raffaello de RuggieriMatera. Sindaco a tutto campo sui temi e sulle sollecitazioni dell’opposizione in merito al primo punto all’ordine del giorno ovvero la verifica della situazione politico – amministrative nel Comune di Matera.

Ecco quanto ha dichiarato:

Una verifica richiesta evidentemente prima che il consiglio comunale abbia assolto all’approvazione dell’assestamento del bilancio. La cartina tornasole dello stato di salute dell’amministrazione è legata all’approvazione del documento che ha mostrato una maggioranza autonoma, compatta e autosufficiente che qualcuno ha voluto contare abbandonando l’aula ed un bilancio in equilibrio.

Sulla tassazione: il Tar non ha condannato il governo De Ruggieri, ma l’amministrazione comunale nella sua continuità. Dal 1 gennaio 2015 al 30 luglio 2015 e come è stato detto da qualcuno in quella sentenza del Tar i magistrati hanno chiaramente scritto che sarebbe toccato alla giunta uscente, ovvero Adduce, l’obbligo di approvare Tasi e Tari. Adduce ha avuto 5 mesi di tempo, De Ruggieri 16 giorni con impossibilità tecnica a realizzare un adempimento normativo, ma la cosa principale che uno di quegli aumenti di cui veniamo accusati è stato deliberato dalla giunta Adduce. Ciò mostra che gli scheletri siano ancora vivi negli armadi di questa opposizione.

Rifiuti: il problema dei ritardi del bando è legato a due fatti obiettivi: la questione fastidiosa e obbligata di aggregazione dei comuni nell’ambito e la nuova disciplina sugli appalti che ha dovuto far rivedere un capitolato che era già pronto, ma posso dire che potrà essere portato all’attenzione del consiglio in tempi rapidi.

Programmazione e nuove assunzioni: si parla di mancata programmazione: come si fa a far veleggiare una nave se è stata rinvenuta con falle che hanno appesantito il galleggiamento. Abbiamo trovato un disavanzo di quasi 5 milioni di euro appena ci siamo insediati. Quali le altre falle?

La città capitale Europa non aveva ufficio culture, ufficio turismo, ufficio cinema, ufficio Sassi. Perché queste cose non sono state ravvisate nella precedente maggioranza e giunta?

Cosa ha fatto questo Governo?

Insieme abbiamo approvato odg insieme diventato Legge della Repubblica Italiana. Abbiamo avuto deroghe e finanziamenti, nonostante il groviglio normativo che ci assale e ci assedia.

Le risorse del Mibact sono pronte per arrivare a Matera, ma prima devono passare dalla definizione disciplinare tra Ministero e Comune, già pronto ma che adesso è all’attenzione dell’Anac, diventata super – Ministero dove ci sono più carte che pareri. Questo è il livello di una repubblica che non funziona. Abbiamo fatto in un pubblico incontro l’articolazione degli interventi e con quei fondi attueremo quanto programmato nel bilancio, primo di tutto l’attuazione dei parchi tematici sulla storia dell’uomo, dei luoghi della programmazione culturale , interventi di recupero e restauro nei Sassi, e con altri 5 milioni che siamo riusciti a catturare che consentiranno di intervenire nei quartieri.

Non abbiamo trovato dirigenti e strutture operative per scarsità di presenze. Ecco l’ingegno, poi volgarizzato da qualcuno; per non perdere 500mln del 2016, l’unico sistema era attingere dalle graduatorie ancora valide. Nel comune di Matera non si fanno concorsi pubblici da 20 anni. Siamo nel ghetto del razzismo o città europea?

Raccogliamo dignità umana, prima di essere portatori di iniziative che creano ribellismo integralista che non ci appartiene.

Chiudete gli occhi e vedete chi furono e chi sono stati gli ideatori e gli integralisti della sceneggiata macabra di piazza Vittorio Veneto. Persone che per problema di trasparenza hanno temuto di perdere privilegi personali. Portatori di morte e non di vite.

Fondazione Matera – Basilicata 2019 :

mi sono stancato; la fondazione è soggetto nato male, incoerente col livello, con l’obiettivo e con la missione da raggiungere.

Violata la legge Cantone quando il sindaco, presidente della Provincia e della Regione erano incompatibili.

Invocate trasparenza con missive. Come è stato nominato il direttore generale?

Presenze turistiche:

Il pullulare incomposto di b&b e Case vacanze ha creato diradazione di presenze nei luoghi di ospitalità del turismo.

Non è un settore di attesa, ma un’industria che va promossa da coloro che godono del reddito che viene dal turista. Finita l’epoca del paracadute istituzionale. A metà settembre saremo in Cina al Forum Internazionale Unesco per catturare fiumi di milioni di cinesi che vengono in Italia e che porteranno qui altre presenze.

Capodanno a Matera:

Ho letto chiaramente la delibera 16/16 della Giunta; fino a quando non viene cambiata il Capodanno deve farsi a Matera. Finché non viene modificata delibera attendiamo le scelte all’interno della Regione; non ho possibilità di incidere se non segnalare le indicazioni della delibera.

Le delibere posso essere cambiate, laddove sarà cambiata e quindi viene fatta una scelta territoriale diversa, che cosa cambia? E questo è il problema che pongo alla Regione: cambia il livello della ricaduta economica dell’investimento. Farlo a Potenza e farlo su Matera, la redditività è la stessa? O la scelta di Matera è valore aggiunto per aggregare maggiore attenzione non solo fisica, ma di promozione internazionale?

Al di là di tutto questo, questo governo con CCIAA e Curia ha messo in campo un comitato, che sarà il Comitato della trasparenza, il Comitato “Cantone”.

Un bando per aggregare iniziative produttive e gioiose e religiose sul Natale a Matera.

Le dimissioni di Zoccali sono psicologiche, personali; posso garantirvi che rimane amico personale ed una professionalità che potrà dare ancora molto alla città.

Di fronte a questo scenario, il sindaco di Matera è in condizione di totale tranquillità.

 

 

 

 

Nel corso della seduta approvato all’unanimità l’ordine del giorno con cui si invita il sindaco ad esigere il rispetto del percorso deciso e stabilito negli atti ufficiali con la Regione Basilicata in merito al Capodanno Rai dove è indicata Matera quale unica città fino al 2019. Ed a organizzare e definire rapidamente un programma di eventi e manifestazioni da collocare negli ultimi mesi del 2016 ed in particolare nel periodo natalizio e per il Capodanno 2017 anche con il concorso della Regione Basilicata. All’unanimità approvati anche la conferma dell’adesione di Matera al Progetto “Rete Siti Unesco, la Mozione sull’ introduzione di un servizio di car sharing , il “completamento della tratta ferroviaria Matera-Ferrandina-La Martella” e a maggioranza il regolamento sui servizi per l’infanzia.

 

Share Button