Regione Basilicata. Sessione comunitaria, Consiglio approva relazione

Regione BasilicataConnettività materiale e immateriale, agenda digitale, difesa dell’ambiente e delle risorse naturali, sostegno alle imprese e al sistema dell’istruzione, promozione della ricerca e dell’innovazione, e potenziamento dei sistemi turistici, culturali e sociali. Questi i contenuti e gli indirizzi del Quadro Strategico che riguarda la programmazione della Regione Basilicata attraverso i fondi europei. La lunga relazione, approvata con 14 voti favorevoli, è stata esposta in Consiglio dal presidente Marcello Pittella, nel corso dei lavori che hanno sancito la presenza della nuova Giunta con gli assessori Benedetto e Pietrantuono.
Dopo un minuto di silenzio, in ricordo delle vittime dell’attentato di Nizza e della strage ferroviaria pugliese, il governatore ha parlato dell’azione decisa di accelerazione della spesa, che ha permesso di recuperare positivamente alcuni ritardi accumulati sulla vecchia programmazione, e precisato i nove assi d’intervento per il prossimo futuro.

Le iniziative per il periodo 2014-2020 daranno priorità ai trasporti, passando dall’idea di concentrare le risorse sulle grandi infrastrutture senza tralasciare la viabilità interna. Poi, potenziamento delle reti digitali, con la banda ultralarga e la digitalizzazione della pubblica amministrazione, con occhio particolare alla sanità, e fornitura di strumenti tecnologici per l’innovazione produttiva. Su quest’ultimo ambito, si punterà sull’internazionalizzazione delle imprese per agevolare l’entrata nei mercati nazionali e internazionali. Anello ideale di congiunzione è la formazione e dotazione agli istituti scolastici di strumenti innovativi. A seguire il turismo con “Matera 2019 che deve diventare un hub della cultura” e la valorizzazione di mete e strutture ricettive del Metapontino, Maratea e del Vulture.
Passo importante dedicato all’inclusione sociale, nel quale Pittella ha annunciato che nelle prossime ore potrebbe partire l’iter per un tavolo tecnico al Mise per lo sblocco dei fondi destinati al reddito minimo d’inserimento. Altre tematiche: ambiente e gestione dei rifiuti, con sostegno alla “Green economy” e difesa delle risorse naturali lucane ad iniziare dall’acqua.
In chiusura, l’appello rivolto ai consiglieri ma a tutta la comunità. “Dopo la Brexit bisogna continuare a lottare senza soste e senza dubbi affinché il sogno europeo che è stato dei nostri padri continui ad essere realtà, per un’Europa migliore, per un’Italia più giusta, per una Basilicata più forte”.

Tra i provvedimenti passati all’esame del Consiglio, approvati i documenti contabili dei Consorzi di Bonifica di Bradano e Metaponto, Alta Val d’Agri e Vulture-Alto Bradano.

Share Button