Direzione Pd. Pittella: “vi consegno un sentimento di rabbia”. Speranza: “toccato e turbato dall’indagine”.

direzione“Vi consegno tutto intero un sentimento di rabbia”. Così il Presidente della Regione Basilicata, Pittella, questo pomeriggio nel corso della direzione nazionale del Pd concentrata anche sull’inchiesta petrolio, il caso Guidi e il referendum del 17 aprile. Pittella ha parlato di una regione che contribuisce in maniera significativa al fabbisogno energetico nazionale e cha “ha bisogno di verità”.

Il governatore ha poi rivendicato la Basilicata “sana” e del “fare”, annunciando l’adozione, domani in giunta regionale, di “misure provocatorie” concentrandosi poi sul monitoraggio ambientale. “Bisogna rivedere il sistema dei controlli” ha affermato ancora.

“Sono molto toccato e turbato dalle indagini” della procura di Potenza ha detto il parlamentare lucano Speranza: “dentro quelle indagini ci sono dubbi che mi fanno paura come uomo delle istituzioni e della mia terra”. “Non bastano forse solo le dimissioni del ministro: bisogna capire fino in fondo il ruolo delle istituzioni a tutti i livelli”, ha sottolineato Speranza.

Di diverso tenore l’intervento di apertura del segretario-premier, Matteo Renzi, che si è concentrato sullo sblocco delle opere ““Se è reato sbloccare le opere pubbliche, io sono quello che sta commettendo reato” aggiungendo “Chiedo alla magistratura italiana non solo di indagare il più velocemente possibile ma di arrivare a sentenza. Ci sono indagini della magistratura a Potenza con la cadenza delle Olimpiadi”, ogni quattro anni, “e non si è mai arrivati a sentenza. ”.

E infine sulla consultazione del 17 aprile, mentre Renzi ha parlato di un referendum inutile la cui astensione è “sacrosanta e legittima”, e Speranza ha sottolineato il metodo di scelta di una posizione senza discutere in direzione, Pittella, pur rimarcando di rifuggire dalla strumentalità politica, ha affermato che si recherà alle urne.

Share Button