Consiglio dei Ministri. In Puglia due le autorità portuali: Bari e Taranto

In Puglia due Autorità Portuali, Bari e Taranto, una posizionata sul versante Adriatico meridionale e l’altra sul fronte Ionico.

Il Consiglio dei Ministri, con il decreto con cui si istituiscono le nuove Autorità di Sistema Portuali, ha assegnato alla Puglia due Autorità Portuali. Il decreto si concentra sui porti “core” individuati dall’UE all’interno dei Corridoi TEN-T.

La notizia arriva in serata al termine dell’esame da parte del CdM di una serie di decreti in materia di  riorganizzazione, razionalizzazione e semplificazione della disciplina concernente le autorità portuali che passano da 24 a 15. Puglia unica regione ad averne due.

Antonio DecaroIl sindaco di Bari, Antonio Decaro: “Il Governo ha riconosciuto alla Puglia due Autorità portuali, questa è una vittoria! Non solo per Bari, ma per tutta la Puglia.- dichiara Il sindaco di Bari Decaro- Per i porti che si affacciano sull’Adriatico, oltre che servire i propri territori di riferimento, diventa indispensabile fare sistema e aprirsi al mercato dei Balcani, della Grecia, del Medio Oriente per affrontare il traffico passeggeri, sia dei traghetti sia crocieristico. All’interno del comitato di gestione, noi Sindaci avremo un ruolo importante: lavorare per avviare i porti all’intermodalità e metterli in relazione con gli aeroporti, i centri intermodali e le infrastrutture stradali. La sfida che dobbiamo affrontare ora sarà quella di tener conto delle specificità dei porti e dei territori e garantire il coinvolgimento dei diversi protagonisti che operano nei singoli porti”.