Potenza il sindaco De Luca ha illustrato i tagli alla spesa del Comune

Dario de Luca in conferenza stampaLa spending review decisa dall’amministrazione comunale di Potenza (in dissesto dal novembre 2014) ha permesso di risparmiare undici milioni di euro, passando da una spesa di 46 milioni nel 2014 ai 35 nel 2015.

In una conferenza stampa, stamani, nella Sala dell’Arco del Municipio, il sindaco, Dario De Luca, ha annunciato che “nel 2017 la spesa dovrà calare fino a un totale di 28 milioni, con una variazione rispetto al 2014 del 38,81%”.

Con il segretario generale e dirigente dell’Ufficio Bilancio, Giovanni Moscariello, il sindaco ha illustrato i tagli “che sono – ha evidenziato De Luca – sicuramente impopolari ma che sono stati fatti per la salvaguardia di questa amministrazione e quindi del bene comune. E’ importante sottolineare – ha aggiunto – che stiamo parlando non di una spending review episodica, bensì di una spending review strutturale. Abbiamo cercato di incidere sugli sprechi e in questo senso continueremo nella nostra ricerca certosina”.

Il grafico: riduzioni di spesa anni 2014-2017

Il grafico: riduzioni di spesa anni 2014-2017

I tagli hanno riguardato in particolare la spesa di personale, l’acquisto di beni di consumo e/o materie prime, i servizi di vigilanza, di pulizia e del trasporto pubblico urbano, la mensa scolastica, i servizi scolastici integrati, la telefonia fissa e le locazioni passive”.

Rispondendo alle domande dei giornalisti sulle recenti polemiche relative alla dichiarazione del dissesto del novembre 2014, De Luca ha detto di “sentirsi infastidito prima di tutto da cittadino. Inoltre alcune ricostruzioni fatte nei giorni scorsi e che riguardano anche me sono completamente false: per questo mi auguro che non restino impunite. Inoltre penso che sia arrivato il momento – ha concluso – di dire basta alla barbarie a cui abbiamo assistito in queste ultime ore”.

L’intervista a Dario De Luca di Nico Basile

 

Share Button