Potenza Città Capoluogo. Presentati un incontro (e una proposta di legge) del consigliere Galante

Roberto Galante - consigliere regionale "Realtà Italia"

Paolo Galante – consigliere regionale “Realtà Italia”

La Regione “deve tornare a occuparsi delle comunità e dei territori, partendo dai due capoluoghi, e in particolare da Potenza, che vive un momento difficile, con un rilancio che parte dall’Università e dall’Ospedale San Carlo, ovvero dalle sue eccellenze, e dalla difesa della Corte d’Appello”.

Sono questi i punti di partenza della riflessione del consigliere regionale Paolo Galante (Ri), nel corso di una conferenza stampa organizzata stamani a Potenza, per presentare l’incontro “Potenza, scenari di sviluppo: studio e pianificazione di una proposta organica per salvare la nostra città” che si svolgerà sabato 24 ottobre, dalle ore 17.30 nella Sala A del Palazzo del Consiglio regionale.

Serve attenzione ai territori, ha proseguito Galante, e a Potenza “bisogna trovare nuovi percorsi di sviluppo, e nuove visioni senza essere visionari”: in questo senso, “i due capoluoghi sono la prima linea di difesa della lucanità, e proprio l’ipotesi di soppressione della Corte d’Appello segnerebbe l’inizio della fine”.

Galante ha infine presentato una proposta di legge su “Potenza, città capoluogo”, per la creazione di un modello di sviluppo basato sul concetto di “Benessere equo e sostenibile”, con risorse per il marketing territoriale e per valorizzare le eccellenze della città intesa come centro di servizi. (ANSA).

L’intervista di Margherita Sarli

Share Button