Infrastrutture. Lettera Aperta di “Matera Si Muove” al governatore Emiliano

Michele EmilianoL’appello del movimento Matera Si Muove, tra l’altro rappresentato in Giunta Comunale con l’assessore Massimiliano Amenta, è affidato ad una lettera aperta. Oggetto: sul tema delle infrastrutture lucane facciamo fronte comune con la Puglia. Destinatario: Michele Emiliano.

“Il collegamento di Matera Capitale della cultura alla reti di trasporto trans europee è un problema dell’Italia innanzitutto” scrive il coordinamento di Matera Si Muove “deve essere il Governo italiano a chiarire e definire come intende procedere, che risorse intende investire individuandole già con la prossima legge finanziaria”.

Nel testo della missiva è rimarcato come sia anche interesse “strategico della Puglia puntare sulla infrastrutturazione di Matera per costruire una rete di integrazione e per dar vita al più importante polo turistico- culturale attrattivo del mezzogiorno che unisca Matera, Bari e Taranto”.

L’appello è dunque quello di evitare le divisioni sui “sogni” ed unirsi “per individuare risorse e strumenti per realizzare le infrastrutture”.

Il collegamento di Matera alla reti di trasporto transeuropee “è un problema strategico per la nostra macroarea ma è anche un problema di immagine dell’Italia intera e non solo della Regione Basilicata o del Comune di Matera”.

La proposta di “Matera Si Muove” al governatore Emiliano, ha lo scopo di recuperare il ritardo storico del territorio materano con “una legge speciale sul modello Expo e di finanziamenti specifici e strumenti normativi veloci per la realizzazione di queste opere infrastrutturali”.

L’appello al presidente pugliese si chiude con l’invito ad “unirsi e capeggiare una legittima richiesta nei confronti del Governo nazionale anche con il supporto dei parlamentari pugliesi che insieme a quelli lucani e con il presidente Pittella ed Il sindaco De Ruggieri aprano, in occasione della legge di stabilità, un tavolo operativo con il Governo nazionale e formalizzino una richiesta di decreto per Matera Capitale 2019”.

Share Button