Attivo cittadino Pd, fiducia a Iudicello e convocazione congresso

Potenza - Assemblea Cittadina del PDA Potenza, riunione dell’Attivo cittadino del Partito Democratico, convocato per analizzare l’anno di lavoro come maggioranza in consiglio comunale, guidato dal sindaco di centrodestra Dario De Luca.

Tra i temi all’ordine del giorno, le difficoltà emerse con la dichiarazione di dissesto e l’analisi del voto che, a distanza di un anno, ha evidenziato la vulnerabilità del partito non solo a Potenza ma anche con il cambio di governo a Matera ed in molti altri centri regionali.

In apertura, relazione del segretario cittadino e capogruppo in consiglio comunale Gianpiero Iudicello, il quale ha parlato al segretario regionale Luongo ed ai tesserati, rivendicato la bontà delle scelte politiche, lontane da personalismi, ma compiute con senso del dovere e convergenza del partito. Pur senza risparmiare autocritiche per la complicata situazione amministrativa del capoluogo, il referente del PD potentino ha sottolineato l’esigenza di ritrovare una direttrice unitaria attraverso la convocazione di un congresso.

A seguire, diversi interventi, provenienti dalle correnti riconducibili a vari big regionali e nazionali. L’ex assessore comunale all’istruzione Messina ed altri tessesti hanno chiedo le immediate dimissioni di Iudicello, il presidente dell’Assemblea regionale Laguardia ha invece difeso l’operato de segretario rimandando le responsabilità all’intera classe politica.

Negli ultimi minuti, ha preso la parola l’ex sindaco Santarsiero, il quale ha rigettato la macchina del fango costruita sui suoi anni in Comune. Presente ai lavori, inoltre, anche il sottosegretario alla sanità ed ex segretario PD De Filippo. Nei prossimi notiziari maggiori dettagli sull’esito degli interventi.

Share Button