Il dibattito sull’accoglienza dei migranti in Consiglio Regionale

In primo piano Romaniello (Gruppo Misto) e Cifarelli (PD)

In primo piano Romaniello (Gruppo Misto) e Cifarelli (PD)

A Potenza, riunione del Consiglio regionale. Tra i punti all’ordine del giorno, i lavori hanno visto l’intervento del Presidente Pittella sulle politiche di accoglienza dei migranti e dei lavoratori stranieri impegnati nelle campagne di raccolta nel settore ortofrutticolo.

Secondo il governatore lucano – che ha anche fatto il punto sui risultati del piano 2014 – risulta assurda la strada della repressione e dei muri attuata in altri contesti italiani ed europei. I dati forniti dalla Prefettura di Potenza, ribaditi dal governatore, definissce a 1.022 il numero di rifugiati e richiedenti asilo presenti in Basilicata a giugno 2015. “Insieme alle altre regioni del Mezzogiorno, stiamo compiendo un atto di responsabilità – ha dichiarato Pittella all’aula – da capofila sul tema dell’accoglienza temporanea e coordinamento di strutture nazionali.” “Importante – ha aggiunto – il grande lavoro compiuto dalla Task Force per assicurare un pieno coordinamento degli intenti.”

Tra le repliche dei consiglieri, Gianni Rosa di Fratelli d’Italia, ha sottolineato la difficoltà regionale sul tema delle infrastrutture in previsione del raddoppio fino 2mila dei migranti da ospitare in regione. Leggieri del Movimento Cinque Stelle ha richiesto una posizione precisa sul fenomeno dei lavoratori agricoli presenti nell’area dell’Alto Bradano mentre Romaniello del Gruppo Misto e Cifarelli del Partito Democratico hanno invitato l’ente alla massima trasparenza sulla gestione delle risorse economiche impiegate nel sostegno del lavoro degli immigrati.

A seguire, la Conferenza dei capigruppo ha fissato per il prossimo 15 luglio l’arrivo in aula consiliare del nuovo Statuto della Regione, il cui testo è stato elaborato dalla prima Commissione con il supporto tecnico dell’Issirfa – Cnr.

Infine, è stato approvata all’unanimità una mozione dell’ufficio di Presidenza in merito alle iniziative per celebrare, nel ventesimo anno della morte, il poeta lucano Albino Pierro. In particolare, saranno stanziati dei finanziamenti per un programma d’iniziative nella natia Tursi da promuovere grazie al brand Matera 2019.