Petrolio. 130 mln di euro per la Basilicata. “Entro luglio” il decreto interministeriale.

Simona Vicari incontra Marcello Pittella“Entro il prossimo mese di luglio” arriverà il decreto interministeriale che libera 130 milioni di euro a favore della Basilicata, destinati alle politiche attive del lavoro, social card e reddito minimo di inserimento. L’impegno è stato assunto ieri dal sottosegretario Vicari, durante l’incontro che si è svolto presso il Ministero dello Sviluppo Economico con il Presidente della Regione, Pittella, le parti sindacali e datoriali e i rappresentanti delle compagnie petrolifere operanti in Val D’Agri.

A rendere noto il passo in avanti nell’accordo per l’utilizzo del tesoretto derivante dal “Fondo 3% delle royalties” è stato proprio il Ministero con una nota stampa.

Il decreto libererebbe risorse destinate per l’80%, pari cioè a 104 milioni di euro, a politiche attive del lavoro, efficientamento energetico e reddito minimo, e per il 20%, pari a 26 milioni, alla social card.

Ma sui tempi i sindacati hanno fatto pressing, “chiedendo – come ci ha spiegato Angelo Summa, segretario generale della Cgil, di adottare il decreto entro fine giugno”, in modo da aprire il “capitolo dedicato all’Ires e la discussione con Eni su “investimenti in politiche energetiche di transizione”. Il timore è che il decreto si areni nelle stanze ministeriali.

Incassata per ora “la ferma intenzione di chiudere prima della pausa estiva” del sottosegretario Vicari, sarà ora il Mef, Ministero di Economia e Finanze a dover fare la sua parte.

Share Button