Giunta regionale. Si lavora per il secondo tempo.

Pittella: “apro al mio partito e al segretario Luongo per il secondo tempo”

Riunione di Maggioranza - Consiglio RegionaleIl primo tempo dell’esecutivo regionale si è ormai concluso e l’esperienza degli assessori esterni si chiuderà al fischio dell’arbitro. E prima di mandare tutti negli spogliatoi, naturalmente, si è iniziato a lavorare agli schemi e alla nuova formazione da mettere in campo per il secondo tempo. Fuor di metafora, è nel vivo la discussione su quella che sarà la nuova giunta Pittella e che dovrebbe “arrivare” nelle prossime settimane. Prima o dopo le elezioni materane non è dato sapere.

Intanto, “apro al mio partito e al segretario Luongo per il secondo tempo” ha detto il presidente della giunta regionale, Marcello Pittella, durante la riunione di maggioranza che si è tenuta questo pomeriggio. “Che vi sia la necessità di una seconda fase – ha continuato il governatore – è sotto gli occhi tutti.”

Il Presidente dunque, pur mantendendo le sue prerogative, pare non intenzionato ad esercitarle come fece al momento del suo insediamento ma, al contrario, più deciso a trovare un’agibilità istituzionale e a condividere con i consiglieri di maggioranza e il Pd la formazione del nuovo esecutivo. Intanto, stando a quanto dichiarato dal Presidente, del nuovo esecutivo farà parte Luca Braia.

Voci di corridoio danno invece per riconfermata al suo posto l’assessore Franconi. Se questi nomi “pittelliani” verranno confermati, sarà il Pd ad indicare gli altri due assessori. Resterebbe però l’incognita sui partiti di minoranza. Ma al di là della maglia da indossare e del toto nomi il cambio di giunta è davvero alle porte.

Share Button