“Matera si muove” commenta le primarie

In primo piano Massimiliano Amenta, Matera si Muove durante un convegno dello scorso anno

In primo piano Massimiliano Amenta, Matera si Muove durante un convegno dello scorso anno

“È stato tracciato un percorso che porterà Matera a liberarsi di una cappa di potere che per 5 anni a compresso energie, idee, storie per il potere fino a se stesso. I materani da oggi sanno che è possibile partecipare liberamente”. E’ quanto dichiarato in un comunicato stampa da Pasquale Di Lorenzo, del movimento “Matera Si Muove”.

“Il mio personale pensiero e ringraziamento e di tutti gli amici di Matera si Muove” ha detto ancora Di Lorenzo “va innanzitutto a chi con la sua lungimiranza anticipatrice degli eventi ha reso possibile tutto questo: Angelo Tosto. Grazie anche a Raffaello De Ruggieri, la storia indiscussa di questa città, che con il suo esempio di umiltà e di servizio si è sottoposto al giudizio degli elettori materani ed al confronto popolare con gli atri 4 candidati che hanno dimostrato altrettanto attaccamento alla nostra Città e che non possono non rappresentare dei punti di riferimento certi ed importanti nella costituenda classe dirigente che accompagnerà il percorso della Capitale verso il 2019”

“Ora si cominci a costruire” ha concluso “quella ‘casa comune’ libera, aperta, ariosa che coniughi la quantità alla qualità di tutti quei materani che a prescindere dalla loro appartenenza e provenienza per il Governo delle grandi importanti sfide che ci attendono”.

Share Button