Potenza. Premio di produzione al segretario comunale. Insorgono i sindacati

Comune di Potenza - Consiglio ComunaleIl segretario generale del Comune di Potenza, Giovanni Moscatiello, percepirà più di 8 mila euro come retribuzione di risultato relativa all’anno 2014. Firmata la determina, lo scorso 16 febbraio, scoppiano i malumori con caso annesso.

Ad interventire infatti, in maniera piccata, sulla vicenda sono state le due sigle sindacali Fp Cisl e Uil Fpl che hanno denunciato “l’inopportunità della scelta”, visto il clima da ginocchia sui ceci per l’intera comunità.

Senza dubitare del forte impegno professionale e delle gravose responsabilità di cui il Segretario si è fatto carico, si ritiene – ha affermato il segretario regionale della Fp Cisl, Elisabetta Pennacchia – che il provvedimento sia mortificante della professionalità e dell’impegno di tutti i lavoratori del Comune”. La richiesta è dunque un tavolo di confronto per chiarire il destino dei servizi comunali.

La Uil Fpl invece, richiamando altre vicende verificatesi nelle ultime settimane, ha annunciato di aver depositato “il ricorso nei confronti dell’Amministrazione per attività antisindacale”. “Ѐ sconcertante – si legge nella nota della Uil – che un’Amministrazione che ha dichiarato il dissesto finanziario e che deve governare una Città complessa come il capoluogo di regione, invece di ricercare il più ampio consenso sui provvedimenti da adottare, va avanti con scelte unilaterali che definire discutibili è solo un eufemismo. E ciò a fronte di un sindacato che non si è mai tirato indietro di fronte alle gravi scelte di responsabilità che gli sono state richieste anche dal sindaco De Luca che evidentemente – ha concluso il sindacato – “predica bene ma razzola male.”

Share Button