Emergenza Potenza. Quale aiuto possibile dalla Regione?

Comune di PotenzaLa difficile situazione del Comune di Potenza è tornata sui banchi regionali. Ieri pomeriggio il sindaco, Dario De Luca, è intervenuto ai lavori della II Commissione consiliare regionale incentrati sulla proposta di legge dei consiglieri Pace (Gruppo misto) e Rosa (Fratelli d’Italia) “Potenza e Matera: città dei servizi”.

Come era facile ipotizzare e, come la stessa nota diffusa dal Consiglio riporta, il dibattito è stato a più voci. Ma il tema vero è stato: come aiutare Potenza in questo momento? E come rinvigorire il suo ruolo di città capoluogo? La questione non è facile, soprattutto alla luce di conti in rosso, sui quali il sindaco De Luca è nuovamente tornato (70 milioni di euro le entrate – 94 le uscite), e la Regione nell’ultima finanziaria ha previsto solo 200 mila euro. La porta però non è chiusa e nella legge di assestamento regionale si prevederebbero nuove risorse. Anche questo però, potrebbe non bastare: l’assestamento arriverà in Consiglio regionale questa estate, mentre l’assise municipale dovrà approvare il “bilancio stabilmente riequilibrato” entro l’8 maggio. Risorse e tempi sono dunque i limiti di sempre. Unanimità tuttavia dei consiglieri nel voler sostenere il ruolo del Capoluogo.

Il tema non si è esaurito certamente ieri. Per giovedì prossimo è convocata una nuova seduta della II Commissione consiliare per discutere ancora della proposta di legge e degli eventuali finanziamenti da erogare alle città capoluogo.

Share Button