Pd: è Antonio Luongo il nuovo segretario lucano

Antonio Luongo

Antonio Luongo

Potenza. Come da migliori pronostici è Antonio Luongo il nuovo segretario del Pd Lucano. Nelle prime ore della riunione dell’assemblea del Partito Democratico a Potenza dopo il rinvio della scorsa settimana ogni ”parte” delle tre anime democratiche ( Braia, Luongo e Paradiso) ha messo sul piatto del dibattito le sue mosse, in una delicata partita a scacchi. Braia, primo a parlare, ha provato a declinare il teorema della soluzione dei ”due litiganti”: in modo alquanto velato ha proposto proprio Paradiso (terzo alle primarie con il 17 per cento) alla segreteria, in base alla sovranità dei delegati. Ferma la replica di Luongo, che ha chiesto il rispetto delle regole del gioco, e quindi ”secondo il regolamento, il ballottaggio tra i primi due”, ovvero alla ”conta” tra il suo 40 per cento e il 43 di Braia. Nelle successive mosse, i pezzi della scacchiera hanno preso una strategia diversa. E’ stato per primo il consigliere regionale Mario Polese ad ”aprire” il campo, chiedendo al nuovo segretario di recuperare tutte le istanze, ”per il bene di tutti”: in sostanza una sponda a Luongo, che ha permesso quindi al governatore lucano, Marcello Pittella, di chiarire il quadro. ”Potevamo spingere sulla rottura”, ha spiegato Pittella riferendosi alla precedente riunione, quando i 43 delegati vicini a Braia potevano spaccare il Pd abbandonando la sala, ”ma non lo abbiamo fatto perché non sono un capobastone e voglio recuperare l’unità”. Ed è stata la definitiva apertura a Luongo, con la teoria del ”doppio binario” tra la diversità dell’azione della direzione e di quella amministrativa, che devono ”convergere per il futuro della Basilicata”. Pittella ha voluto così chiudere la stagione delle divisioni. Quindi ”basta uomini soli al comando” ha detto Pittella guardando Luongo che, in tarda serata, al termine delle votazioni, è stato eletto segretario del Pd Lucano