Consiglio regionale di Basilicata, in primo piano Siderpotenza

Un momento del dibattito

Un momento del dibattito

POTENZA – “Avviare ogni azione per creare le condizioni di contesto utili a garantire lo sviluppo futuro della Siderpotenza e l’attuazione completa del piano di investimenti, partendo da quelli di natura ambientale e dal potenziamento della logistica”. E’ questo l’impegno della Giunta Pittella secondo la risoluzione approvata oggi dal Consiglio regionale della Basilicata. La risoluzione infatti, impegna la Giunta a prestare attenzione ad una serie di elementi, tra i quali il rilascio dell’Aia che, negli anni passati invece, è stato – secondo quanto ricordato dai consiglieri Rosa di Fratelli d’Italia e Romaniello di Sel – lento e farraginoso. La “Giunta si impegna poi a stanziare ulteriori risorse finanziare” per potenziare il controllo ambientale. Il caso della Sider Potenza, l’azienda potentina messa sotto sequestro da circa dieci giorni, è stato dunque oggi all’attenzione del Consiglio regionale, nel quale c’è stato un ampio dibattito, seguito anche dagli stessi operai. In particolare, nella seduta odierna l’assessore all’ambiente Berlinguer, in risposta alla richiesta delle sue dimissioni avanzata da Gianni Rosa, ha relazionato in merito all’intera vicenda. “Abbiamo fatto sforzi di efficienza e di verità” ha detto Berlinguer, mostrando traccia di tutte le interlocuzione avvenute nei mesi scorsi con il gruppo Pittini, che – secondo l’assessore e secondo quanto raccontato dai dipendenti – negli anni ha investito sul miglioramento dell’azienda. Intanto, nel pomeriggio nello stabilimento potentino è attesa la visita dei Carabinieri del Noe.