Primarie Pd. Atto finale.

Luongo - Paradiso - BraiaChe in queste settimane il dibattito congressuale sia stato, come lo hanno definito alcuni, “asfittico” o che si siano consumate battute piccate e anche polemiche sui social, poco conta. Oggi, si sceglie il segretario regionale del Partito Democratico, attraverso le primarie aperte.

I tre contendenti sono Luca Braia, Antonio Luongo e Dino Paradiso, sostenuti in vari schieramenti dai generali del Pd che non sono riusciti a trovare la convergenza su un nome unitario, nonostante il valzer di rinvii del Congresso e nonostante la sconfitta sulla città di Potenza abbia dato un chiaro segnale delle lesioni di casa.

La matassa è intricata e i tre candidati aspirano a scioglierla. “Ripartiamo” dice lo slogan di Braia, “Cambia verso davvero” recita Luongo, “Insieme per Cambiare” Paradiso. Tre slogan indicativi di un dibattito che si è giocato in termini di rinnovamento, restaurazione e ancora in modo più semplicistico “normalità”. Lampante è tuttavia il richiamo a virare il timone verso rotte che ridisegnino un partito, ancora scosso da eventi che – probabilmente – hanno origine dalle ultime primarie, e che oggi  dev’essere in grado di affiancare e dare linfa all’azione del Governo Regionale. La partita è dunque qualcosa di più rispetto ad un riassetto interno.

Intanto, fino alle 22:00 di oggi  nelle città capoluogo e in tutti i comuni lucani elettori ed elettrici potranno votare per scegliere l’Assemblea Regionale e il nuovo Segretario.

Share Button