Legge di Stabilità. Dopo giorni, arrivato l’ok

Marcello Pittella - Presidente della Regione BasilicataLa manovra infinita, per i lunghi tempi di dibattito, alla fine ha trovato l’approvazione ieri sera in Consiglio regionale con 12 voti favorevoli.

Si è discusso ieri della legge di stabilità dopo l’approvazione del Ddl “Collegato alla legge di Bilancio 2014/2016”, a sei giorni dalla convocazione del primo consiglio. La finanziaria del Presidente Pittella ammonta a 3 miliardi e 700 milioni di euro. 31 milioni vanno all’istruzione, 50 alle attività culturali, 47 al turismo, 90 all’edilizia, 377 milioni invece a sostegno dei trasporti, mentre 120 milioni vanno alla Protezione civile. E ancora, una somma cospicua tocca alla sanità con 980 milioni; 71 milioni a favore delle Piccole e medie imprese e 140 milioni alle politiche del lavoro.

In questo elenco di numeri, che si compone ancora di tante cifre, trova spazio l’emendamento ribattezzato “Salva Potenza” che dà alla città capoluogo 9 milioni di euro, di cui 5 milioni  verranno versati nel 2014 e 4 nel 2015 per far fronte all’indebitamento di Potenza. Un emendamento che passa ma che vede una dura bagarre tra quanti come i consiglieri Napoli, Mollica e Rosa parlano di “regalia” che non risolverà il problema e quanti come il capogruppo Pd, Cifarelli pensano sia giusto “non lasciare sola una comunità”. La discussione dell’articolo 18 è stata sola una delle tante querelle che si sono consumate in questi giorni di consiglio, talvolta arenatosi anche su emendamenti e sub-emendamenti che avrebbero potuto ritagliare meno tempo. E poi, le contese politiche sfumate in battute e strali tra i rappresentanti di maggioranza e opposizione.

Ma se ad esempio il dibattito sullo spostamento della sede dell’Apt a Matera ha suscitato aspre contese, di certo segnaliamo l’unanimità del sostegno a Matera 2019, passato senza batter ciglio e senza scontri di sorta.

Una manovra sofferta insomma nella sua approvazione, staremo a vedere le ricadute sui territori e cosa accadrà nell’assestamento di bilancio fra qualche mese, tante volte invocato in questi giorni di Consiglio.

Share Button