Verso le elezioni regionali, Rosa (Fratelli d’Italia): “Film già visto, noi unico cambiamento”

Schermata 2013-08-29 alle 10.30.36POTENZA – “Lungi dal voler alimentare alcuna polemica e consapevole che l’avversario da battere, in vista delle prossime elezioni regionali, è il centrosinistra, non posso esimermi dal commentare pubblicamente quel che sta accadendo nel centrodestra lucano.”

Parole e firma sono del Consigliere regionale di Fratelli d’Italia Gianni Rosa, attivissimo sul fronte dell’opposizione lucana verso le prossime elezioni di novembre. Una data, questa, a cui la formazione politica rappresentata a livello nazionale da Crosetto e Meloni vi arriverà con intenti abbastanza chiari (almeno annunciati) e che inizialmente mirava a coinvolgere i “compagni” d’un tempo del PDL.

Nel partitissimo di Berlusconi l’aria è di eterna attesa, una condizione che ha indispettito Rosa & C. con i dirigenti regionali che stanno via via lasciando andare l’ipotesi di coalizione allargata.

“Da una parte un gruppo di persone perbene e coraggiose sta provando a creare un’altra Basilicata, andando oltre gli steccati ideologici di destra o sinistra, mettendosi costantemente in discussione – ha sottolineato Rosa attraverso la nota – dall’altro un Pdl fermo alle dichiarazioni urlate a mezzo stampa dal suo coordinatore.”

La sua è una vera e propria bocciatura, non poi così sottintesa, nei confronti del Popolo della Libertà (a breve Forza Italia) restio ad atti concreti ma semplice fautore di “buone intenzioni” a mezzo stampa per voce del senatore Viceconte.

Soprattutto, “nei fatti non riscontriamo alcun impegno a fare in modo che il centrodestra lucano riaggreghi quegli uomini e quelle donne pronti a combattere per una Basilicata finalmente libera dal sistema di clientele e favoritismi creato dal centrosinistra in vent’anni di governo.”

Il titolo di “film già visto” torna di moda. “Noi non siamo disposti ad assistere – ha continuato il dirigente di Fratelli d’Italia – e repliche delle sconfitte non fanno parte del nostro modo di fare politica, né la tattica, che a tempo scaduto porta solo morte.” Da qui parte, così, una chiamata a quanti vogliano agire fin da subito.

“Agli uomini e alle donne del Pdl chiediamo di diventare protagonisti di questa pagina di storia lucana decidendo da che parte stare – annuncia Rosa nel finale – impegnandosi in prima persona per il cambiamento. In caso contrario dovranno limitarsi ad attendere novembre per festeggiare il successo del loro coordinatore che senza far nulla sarà riuscito a fare andare al governo della Basilicata ancora una volta il centrosinistra.”

Vedremo quali saranno le repliche. Almeno queste, non tarderanno ad arrivare. Se utili oppure no, almeno valide a prendere una posizione chiarificatrice per i giochi della politica e per quella componente tenuta in considerazione solo al momento di imbucare nell’urna: gli elettori.

Share Button