Lamorte, presidente Unioncamere: “Basilicata, regione che muore”. Io candidato alla Regione? Niente di concreto

Pasquale Lamorte - Presidente Unioncamere Basilicata

Pasquale Lamorte – Presidente Unioncamere Basilicata

POTENZA – La Basilicata “é una regione che sta morendo, che si sta impoverendo in un modo drammatico” a causa della crisi economica e “non si vedono all’orizzonte ricette in grado di fermare questo trend”.

Commenta così senza giri di parole, il presidente di Unioncamere Basilicata, Pasquale Lamorte, il rapporto sull’Economia lucana del 2012, presentato oggi a Potenza e realizzato dall’Osservatorio della Camera di Commercio.

Lamorte, riferendosi ad alcune indiscrezioni pubblicate sui giornali lucani su una sua possibile candidatura alle prossime elezioni regionali, ha spiegato che “in effetti qualche contatto c’é stato, ma nulla di concreto”: il vero tema “é quello dei programmi per salvare la Basilicata – ha aggiunto – e l’inchiesta della Procura della Repubblica sui rimborsi ai consiglieri, che ha rovinato l’immagine dell’ente, non può essere un alibi alla mancanza di politiche reali”.

I partiti “pensano solo ai posizionamenti e ai ‘trenini’ per vedere chi entra in Consiglio e chi deve andare altrove – ha aggiunto – ma qui bisogna salvare la vita alla Basilicata, e i proventi del petrolio sono stati, ad esempio, un’occasione sprecata perché usati solo per le ‘mance'”.

“La Regione – ha poi detto il presidente di Unioncamere – non sostiene più molte attività, tra cui quelle della Camera di Commercio”: due esempi su tutti, “ovvero la giornata dell’economia, utile a fare il punto della situazione” e “le attività di promozione all’estero per le nostre imprese, come le fiere, a cui – ha concluso Lamorte – non siamo più in grado di partecipare per mancanza di fondi”.