Segreteria Nazionale Pd, Gianni Pittella: rappresento anima inespressa del Partito

Gianni PittellaMATERA – Fiducia nell’operato della magistratura, in relazione ai recenti fatti di cronaca giudiziaria che si sono abbattuti sui vertici della Giunta Regionale e sul Consiglio Regionale. L’ha espressa questa mattina a Matera il Vice Presidente vicario del Parlamento Europeo, Gianni Pittella, che ha presentato il libro “Breve storia del Futuro degli Stati Uniti d’Europa”, nel corso di un incontro che ha avuto luogo presso la sede della Camera di Commercio di Matera. Le acque nel Partito Democratico però rimangono agitate, dopo il lungo empasse che ha caratterizzato la rielezione del Capo dello Stato, Giorgio Napolitano, e quello che sta accompagnando la formazione del Governo, con Enrico Letta impegnato nella quadratura del cerchio, fra i falchi del PdL e i dicktat del Pd. Sullo sfondo rimane la politica di rigore europea, che sembra aver allentato un po’ le maglie, e la stagione congressuale del Partito Democratico ormai alle porte. Ed è proprio su questi aspetti che Pittella si è espresso, ai nostri microfoni, con riferimento in particolare alla politica europea finora adottata dalla Germania, e alla sua posizione all’interno della Segreteria Nazionale del Pd, stretto fra Matteo Renzi e Fabrizio Barca. Quella che rappresento, ha ribadito Pittella, non è né l’anima liberal espressa dal Sindaco di Firenze né l’anima sinistrorsa del Ministro Barca.

Share Button