Questione politica e regolamento, Consiglio Comunale respinge sfiducia a Massenzio

consiglio_comunale_matera_nuovo_1(2)MATERA – Brunella Massenzio non lascia il suo posto, almeno per il momento, e sicuramente non per effetto della mozione di sfiducia presentata ieri nel Consiglio Comunale materano, che del resto l’assemblea ha respinto a maggioranza. Non senza che la questione politica sollevata da Michele Paterino, primo firmatario della mozione, abbia lasciato dietro di sé polemiche e veleni. La maggioranza di centrosinistra ne esce infatti ancora una volta malconcia, poco compatta e divisa e anche i bisbigli e i sussurri dell’opposizione non lasceranno il segno. Intanto rimane la questione tutta interna alla compagine governativa, gli equilibri interni all’Idv, con l’espulsione di Paterino, che di fatto ha scatenato una serie di reazioni, culminate nella mozione di sfiducia. Questo, ha detto, non è un processo alla persona ma al suo ruolo ricoperto all’interno dell’assemblea, del quale, secondo Paterino, sarebbe stata poco rispettosa. La Massenzio, ha rincarato ha adottato atti non conformi alla sua funzione. Scomodando la giurisprudenza e facendo riferimento ad una lunga serie di sentenze, l’ex esponente del partito di Di Pietro, ha quindi ricordato che l’espulsione da un partito non comporta la decadenza automatica da membro di un gruppo. Non si può concedere ad un Partito, ha ribadito, il potere di decidere sugli organi di una assemblea. A nulla poi è servito il tentativo di ricorrere al voto segreto, invocato sia da Paterino, sia dagli altri consiglieri firmatari, nel tentativo quindi non riuscito che, senza la dichiarazione esplicita del voto, i falchi tiratori potessero impallinare il Presidente del Consiglio. Quanto ai nervi ancora scoperti, rimangono in piedi la questione politica, come ha fatto notare il consigliere Morea, con riferimento alla ricomposizione in Provincia, e quella legata al regolamento sulla quale si sono soffermati, invece, gli interventi dei consiglieri Trombetta, Tosto e Cotugno.

Su TRM h24 un approfondimento sulla situazione politica.