Renzo Piano. Un “ponte” tra Bersani e Grillo?

piano_grillo

“Caro Renzo, da sempre costruisci il nuovo guardando ai bisogni dei cittadini che verrano e alle potenzialita’ inespresse delle citta’, dei quartieri, delle piazze. Adesso ti vorremmo chiedere di costruire un ponte in un senso un po’ diverso, ma non per questo incoerente con lo spirito e la passione con cui interpreti la tua professione e il tuo lavoro. Un ponte tra PD e M5S, tra Bersani e Grillo”

È l’incipit di un appello-lettera aperta (in forma di petizione lo si può sottoscrivere sul sito change.org) che uno dei tanti “cervelli in fuga” materani, Nicola Salerno senior economist della EIOPA (European Insurance and Occupational Pensions Authority) di Francoforte sul Meno ha indirizzato, insieme a Manuela Raitano all’architetto Renzo Piano (tra l’altro genovese come Grillo, proposto da questi anche per il Quirinale).

Il testo completo della petizione, che per il momento conta una trentina di firme, contiene i diversi punti di contatto tra i due schieramenti

“Caro Renzo, tu conosci Grillo, nei suoi pregi e nei suoi difetti. Lo conosci personalmente. Aiutaci a convincere Pd e M5S al dialogo. Bersani i primi passi li ha mossi. Adesso aspettiamo atteggiamenti piu’ aperti e piu’ collaborativi da Grillo”.

Una cosa è certa. In questi giorni e su più fronti si registrano correnti sotterranee tra rappresentanti dei due schieramenti, e questa missione forse ai limiti dell’impossibile ne è una chiara testimonianza.

Share Button