Centro Democratico, a Matera Bruno Tabacci

TabacciMATERA – Un giocatore d’azzardo. Non ha mai sbagliato una previsione anche se arriva eternamente secondo, terzo o quarto. Un contabile generoso e romantico, come si è spesso definito, alla vigilia delle primarie del Centro Sinistra, Bruno Tabacci è giunto ieri a Matera, a sostegno di candidati e programmi del Centro Democratico, la formazione neocentrista fondata con Donadi, dopo la diaspora dall’Idv, che correrà alle elezioni assieme al Pd. Non saremo una ruota di scorta, ha sottolineato Tabacci, ma contribuiremo in modo significativo col segretario democratico alla realizzazione del Programma. Il nostro obiettivo – ha ribadito Tabacci – è far vincere il centrosinistra come alternativa a Silvio Berlusconi e alle sue pulsioni populiste e anti europeiste. Nessun timore o perplessità, poi, rispetto all’altro alleato del centrosinistra, Sel: “Vendola è una risorsa”, ha dichiarato Tabacci. “Amministra da anni e dopo una riconferma una grande Regione. Anche di Pisapia dicevano che era un pericoloso estremista e invece si sta dimostrando un uomo di grande rigore.

Share Button