I lavori del Consiglio regionale di Basilicata, intanto la Giunta delibera in materia ambientale

POTENZA – Ancora un martedì consecutivo di riunione per il Consiglio regionale della Basilicata. Veloce, rispetto alla media delle altre recenti, è stata la seduta di ieri, svoltasi nel palazzo della Giunta, a Potenza, tra l’altro risoltasi con un nulla di fatto. L’assemblea, infatti, ha deciso di rinviare alle Commissioni una proposta di legge di iniziativa popolare sul reddito minimo garantito per un ulteriore approfondimento. Rinviata nell’apposita commissione anche una proposta di legge presentata da Roberto Falotico, Franco Mollica del Movimento per le Autonomie, ed Ernesto Navazio di Io amo la Lucania sul ciclo dei rifiuti. Dopo un breve intervento dell’assessore all’ambiente, Vilma Mazzocco, il presidente dell’assemblea, Vincenzo Folino, ha proposto di dedicare una seduta specifica al tema “dopo la pausa natalizia”, con “una relazione della giunta – ha spiegato Folino – e un dibattito approfondito dell’aula”. Sempre ieri, intanto, la Giunta regionale lucana ha approvato il documento di indirizzo per l’aggiornamento del piano e il rapporto preliminare ambientale. Elemento centrale – come si legge in una nota dell’Ufficio Stampa, è la prevenzione della produzione dei rifiuti nella definizione della strategia regionale. I documenti erano stati presentati lo scorso 15 novembre all’Osservatorio regionale rifiuti. Il lavoro svolto dal gruppo di lavoro competente, pur avendo una valenza preliminare, in forma di ricognizione degli scenari di riferimento nei vari settori della pianificazione, rappresenta la base per formulare una pianificazione vera e propria del sistema integrato di gestione dei rifiuti della Basilicata in un’ottica strategica di sostenibilità ambientale. Una volta definiti gli indirizzi potranno prendere il via le procedure di valutazione ambientale strategica per giungere alla definizione del nuovo piano.

Share Button