Dipartimento architettura e beni culturali, il Consiglio Comunale approva odg

MATERA – Il Consiglio Comunale di Matera chiede un impegno, per quanto previsto dall’accordo di programma sottoscritto dal Miur e dalla Regione Basilicata, in particolare per la costituzione del dipartimento interdisciplinare di Architettura, Paesaggio e Beni Culturali, nella sede materana dell’Università di Basilicata. È quanto prevede uno degli ordini del giorno, presentati ieri nel corso della prima seduta del Consiglio, dopo la pausa estiva. Il documento emendato e votato all’unanimità è stato quindi illustrato dall’assessore alla Cultura, Cornelio Bergantino. L’istituzione del dipartimento interdisciplinare, è stato osservato nel corso dei lavori del Consiglio, rappresenta il corollario alla realizzazione di un polo universitario materano di qualità, anche in vista della candidatura della città a Capitale Europea per il 2019. Il relativo ordine del giorno rappresenta il quarto fra quelli presentati e alla fine sarà l’unico votato dall’adunanza. Nulla di fatto invece per i primi tre, tutti presentati ed illustrati dal consigliere Adriano Pedicini. Fra ritiri e rinvii in commissione, nessuno di loro passa la prova del voto. All’attenzione della massima assise, Pedicini ha anche posto il tema della composizione dei gruppi. Di fatto, l’invito ad una vera e propria verifica politica all’interno dei gruppi, che Pedicini definisce ormai dei veri sistemi mutanti. Ad aprire i lavori di ieri è stato invece l’intervento del consigliere Enzo Acito. Sarebbe stato opportuno, ha sottolineato, inserire nei lavori della seduta un apposito ordine del giorno per discutere le schede Pisus. Al Consiglio Comunale, gli fa eco dall’opposizione il Capogruppo del PdL, Saverio Acito, sul tema, è stata sottratta la possibilità di discutere.Nel corso dei lavori del Consiglio, il consigliere del PD, Cotugno, propone ed illustra un ulteriore ordine del giorno, per impegnare l’amministrazione a definire ed adottare il piano urbano del verde. Gli spazi verdi, sottolinea Cotugno, sono anche e soprattutto una risorsa economica. La proposta viene però rinviata in commissione.

 

Share Button