Torna a riunirsi il Consiglio Comunale di Matera

L'ultima seduta di Consiglio (foto Sassilive)

MATERA – Ancora qualche ora ed il Consiglio Comunale di Matera si riunirà per la terza volta dall’insediamento della amministrazione Adduce. L’ultima risale ormai a ben oltre un mese e mezzo fa e si è arenata, con tanto di abbandono dell’aula da parte dell’opposizione, sulla elezione del Presidente dell’Assemblea. Ecco perché domani alle 18 la riunione, in programma nuovamente nella sala del Consiglio Provinciale di via Ridola, partirà proprio con questo primo punto all’ordine del giorno e questa sarà, di fatto, una prova del nove cruciale per la effettiva dimostrazione dell’esistenza di una maggioranza di centrosinistra all’interno della quale si sono susseguite trattative e consultazioni, al fine di giungere con un’idea univoca sul nome da proporre. L’Italia dei Valori, fin dal principio, appellandosi a patti assunti prima della tornata elettorale, vuole che alla Presidenza ci sia la consigliera Brunella Massenzio e tale proposta pare sia condivisa dalla Lista Stella, così come da buona parte della maggioranza, ma non da tutto il PD. Nell’ambito del Partito Democratico, infatti, la componente “Antezza” spinge per la nomina di Nunzia Antezza, mentre la componente “Santochirico” potrebbe votare la Massenzio a patto di una rivisitazione della Giunta che, a tutt’oggi, sconta l’assenza di Teresa Bengiovanni, espressione dei Popolari Uniti dimessasi poco dopo la nomina ad assessore all’Igiene ed all’Ambiente e mai surrogata, nonostante il partito avesse indicato sin da subito un’alternativa. Ma un accordo formale sul nome del Presidente del Consiglio Comunale, stando alle voci di corridoio, nel centrosinistra materano ancora non c’è, ecco perché tutto è rimandato all’ultimo minuto. Nella stessa seduta dovrebbero essere elette la Commissione Elettorale Comunale e le Commissioni permanenti, nonché definiti gli indirizzi per la nomina e la designazione dei rappresentanti del Comune presso Enti, Aziende ed Istituzioni, ma prima occorrerà verificare concretamente se tutti i problemi politici del centrosinistra siano stati risolti o meno.

Share Button