Chiusa la campagna elettorale per il ballottaggio a Matera

Matera. Si chiama “silenzio elettorale”. Ha inizio dalla mezzanotte del giorno antecedente al voto, termina in concomitanza con la chiusura definitiva dei seggi e serve a garantire all’elettore la serenità di scegliere il suo rappresentante più degno. E Matera, con il turno di ballottaggio di domenica e lunedì prossimi, dovrà scegliere il proprio Sindaco tra i candidati Salvatore Adduce, di centrosinistra, ed Angelo Tosto, del polo civico. Ieri sera, in una piazza Vittorio Veneto variamente frequentata, si sono svolte le battute finali della campagna elettorale, con i comizi di chiusura e gli appelli al voto. Intorno alle 20 è salito sul palco Angelo Tosto, accompagnato dai candidati consiglieri eletti e potenzialmente eletti, per riassumere, in un’ora, i punti cardine dell’attività svolta in queste settimane e del documento programmatico sottoposto all’elettorato. Cambio della guardia alle 21, quando sul palco è arrivato Salvatore Adduce. Quest’ultimo ha preferito farsi accompagnare dal governatore lucano De Filippo, dal vice-presidente vicario del Parlamento Europeo, Pittella, e dal presidente della Provincia, Franco Stella. Matera, ora, riflette sul suo futuro. Alle urne sarà possibile recarsi dalle 8 alle 22 di domenica e dalle 7 alle 15 di lunedì. Le modalità di voto sono decisamente più semplici: basterà apporre una croce sul nome di uno dei due candidati. Una croce elementare, quanto decisiva. Lo spoglio dei voti comincerà lunedì dopo la chiusura dei seggi.