Il Pdl oggi decide il nome del candidato sindaco di Matera

Il coordinatore provinciale del PdL, Latronico

MATERA – Entro questa sera si dovrebbe conoscere il nome del candidato sindaco del centro-destra alle elezioni Comunali di Matera del 28 e 29 marzo prossimi. La tessera del PdL è l’unica mancante per completare il mosaico delle candidature dei vari schieramenti politici e civici cittadini. Gli altri nomi, infatti, sono già noti da alcune settimane: Salvatore Adduce corre per il centrosinistra, Angelo Tosto per l’UdC con il sostegno di Rosa Bianca, Pri, Mpa, Pli ed Io Sud, Domenico Genchi, Cinzia Scarciolla e Domenico Savino rispettivamente per le civiche Matera cambia, Per Scarciolla sindaco e Matera a cinque stelle. Il coordinatore provinciale del “Popolo delle Libertà”, Cosimo Latronico, sabato scorso ha annunciato all’Ansa di aver convocato un incontro alle 16 di questo pomeriggio, presso la sede materana del partito, in via Roma, al quale prenderanno parte anche i vertici regionali, al cui termine si attende una pronuncia definitiva sul nome dell’aspirante primo cittadino. Latronico ha spiegato che “è ferma volontà del PdL di realizzare una lista forte e identitaria”. La ricerca di un nome che rispecchi queste caratteristiche, ora, appare concentrata su quattro idee, dopo la rinuncia del sindaco uscente Buccico a ricandidarsi. Tra i papabili si parla di Nicola Rocco, assessore uscente alle Attività produttive, di Adriano Pedicini, consigliere comunale uscente, entrambi in quota An; di Saverio Acito, vice-sindaco uscente, ma l’ipotesi sembra ormai quasi abbandonata, e dello stesso senatore Latronico, ipotesi molto remota. Ma non potrebbero mancare sorprese, visto che negli ambienti c’è chi parla anche di possibili proposte al femminile sempre più accreditate.

 

Share Button