L’ultimo Consiglio Regionale di Basilicata

Potenza. Tornano a casa i consiglieri regionali ad organizzarsi per la campagna elettorale quasi tutti, infatti, saranno ri-candidati alle prossime elezioni con il vecchio sistema “garantista” del listino ancora in piedi.  Ieri in Via Anzio a Potenza l’ultima seduta della massima assise lucana che ha tra l’altro approvato una mozione, sollecitata dal Coordinamento regionale Acqua Pubblica di Basilicata, che riafferma il valore dell’acqua quale bene comune dell’umanità e si pronuncia per la gestione pubblica delle risorse idriche. Approvate anche alcune modifiche al Piano di indirizzo energetico ambientale regionale e la proposta di modifica del regolamento di dismissione dei beni di riforma fondiaria; si anche ad un modifica del programma di investimenti dell’Ater di Potenza, dell’importo di 15 milioni di euro, per un programma di edilizia residenziali pubblica e per la manutenzione del patrimonio edilizio esistente. Le conclusioni sono state del Presidente del Consiglio regionale Prospero De Franchi. Il governatore uscente Vito De Filippo ha  sottolineato la forte capacità mostrata sia dalla
maggioranza che dall’opposizione nel recuperare i rapporti personali, ma
soprattutto quelli istituzionali, anche nei momenti più difficili. Abbiamo
affrontato problemi complessi riguardanti le sorti della nostra regione” ha detto De Filippo “cercando sempre di interpretare sogni e bisogni di questa terra e cercando di trovare le sintesi possibili”.

 

Share Button