Ginosa Marina. Rapina una donna della vincita al videopoker, arrestato un tunisino

I Carabinieri della Stazione di Ginosa Marina hanno tratto in arresto, in flagranza di reato, per rapina MICRI Mohamd, tunisino di 27 anni, presente sul territorio nazionale senza fissa dimora.

I militari, a seguito di una richiesta d’intervento pervenuta alla Centrale Operativa di Castellaneta da parte di un avventore di una rivendita di tabacchi sita in Ginosa Marina, che segnalava di essere stato rapinato della somma contante di 30,00 euro, si sono immediatamente portati sul posto.

L’uomo ha raccontato ai militari che  dopo aver vinto e prelevato il denaro da un videopoker è stato aggredito alle spalle da uno sconosciuto, il quale gli ha strappato il denaro di mano. Al tentativo di reazione l’aggressore ha reagito bloccando la vittima e, afferrandola per il collo, facendogli urtare la testa sull’apparecchio da gioco.

L’azione del malvivente è stata interrotta grazie all’intervento di un altro avventore che, vedendo l’uomo in difficoltà, è intervenuto  in aiuto subendo lo stesso trattamento.

A quel punto il malvivente si è allontanato  dal locale facendo perdere le proprie tracce. I Carabinieri, dopo aver raccolto le deposizioni della vittima e dei testimoni sono però riusciti a rintracciare subito l’aggressore che accompagnato presso gli uffici dell’Arma di Ginosa Marina, terminate le formalità di rito è stato arrestato in flagranza di rapina e, su disposizione del P.M. in turno, condotto presso la Casa Circondariale di Taranto.

Share Button