A Lavello evade il fisco per 400mila euro

Guardia di FinanzaPOTENZA – Professionista di Lavello evade il fisco per 400mila euro. Lo ha scoperto la Guardia di Finanza di Potenza. La truffa si è consumata dal 2010 al 2013. L’uomo gestiva quaranta condomini. Un’attività passata al vaglio degli uomini del Nucleo di polizia tributaria che hanno individuato l’evasore grazie all’analisi delle banche dati in uso all’amministrazione finanziaria. Indagini che hanno messo in luce i classici e sintomatici fenomeni dell’evasione fiscale. Parliamo cioè della sproporzione tra il reddito enunciato e lo stile di vita del professionista. L’uomo infatti dichiarava solo il 10% di quanto realmente intascasse. Una truffa sistematica, consolidata nel tempo.

“In particolare – spiega la Finanza – il capillare esame delle movimentazioni di denaro effettuate attraverso i numerosi conti correnti a lui riconducibili, anche in qualità di amministratore di strutture condominiali, e i libretti a deposito ha fatto emergere la sistematica sottrazione di importi al fisco”. Adesso toccherà all’Agenzia delle Entrare recuperare i tributi evasi e stabilire le sanzioni per il professionista.

Prosegue intanto l’attività della Guardia di Finanza a contrasto dell’evasione fiscale, fenomeno che penalizza le imprese e il mercato, favorendo la concorrenza sleale.

Share Button