Vinitaly 2013: l’aglianico del Vulture attrae bulgari e ungheresi

Un’apertura che potrebbe portare presto delle novità. Secondo Ismea, del resto, le maggiori potenzialità per le aziende italiane si riscontrano prorpio nei nuovi mercati dell’Europa dell’Est