Il torinese Pietro Gorlier è il nuovo responsabile delle attività in Europa di FCA

Pietro Gorlier, torinese, è il nuovo responsabile delle attività di Fca in Europa, Medio Oriente e Africa (Emea)

Manley: È un manager esperto a livello globale ed essendo anche figlio di un dipendente Fiat ha un profondo rispetto e un’approfondita conoscenza delle nostre attività in Europa

Lo annuncia l’ad del gruppo Mike Manley in una lettera ai dipendenti. Gorlier sostituisce Alfredo Altavilla che si è dimesso il 23 luglio dopo la nomina del nuovo amministratore delegato Mike Manley. Gorlier, 55 anni, è l’attuale amministratore delegato della Magneti Marelli e della Mopar. E’ entrato in Fiat nel 1989 come analista di mercato in quota Iveco.

“Queste nomine contribuiscono ad allineare il nostro team di leadership al conseguimento dei risultati definiti nel nostro piano quinquennale” afferma  Manley. “Sono la garanzia che manterremo il massimo livello di attenzione nel realizzare gli obiettivi e perseguire l’eccellenza in ciascuna delle nostre region e tra i nostri team funzionali. Servono a fornire il supporto adeguato ai nostri diversi marchi e a consolidare un approccio rigoroso e disciplinato all’allocazione del capitale. Uno degli elementi chiave del piano è assicurare che il team di leadership sia perfettamente allineato ai nostri obiettivi futuri. Fca ha un team eccezionale con una vasta esperienza e uno straordinario record di successi” scrive ancora l’ad di FCA nella lettera .

“Poiché sono stato ampiamente coinvolto nello sviluppo del piano”afferma “posso assicurarvi che è stato realizzato nella piena convinzione che abbiamo competenze e talento eccezionali che ci accompagneranno lungo il percorso per diventare una delle case automobilistiche più redditizie al mondo. Non sto dicendo che non avremo sfide da affrontare. A causa di normative più severe, della forte concorrenza e, probabilmente, di una crescita industriale più lenta a livello mondiale, i prossimi cinque anni continueranno a essere estremamente impegnativi per il nostro settore. Ciononostante, grazie al costante focus sugli obiettivi e alla capacità di adattarci con flessibilità al mutare delle circostanze, che è una delle nostre caratteristiche e qualità distintive, abbiamo una visione chiara, che ci permetterà di realizzare le nostre ambizioni quinquennali”.