“BA 29” per l’inserimento lavorativo di giovani disoccupati: 435 i ragazzi ammessi

Sono 435, sui 457 che hanno fatto domanda, i giovani sotto i 29 anni ammessi al bando del Comune di Bari ‘BA29’, per l’inserimento lavorativo di disoccupati o inoccupati attraverso tirocini semestrali retribuiti, 450 euro al mese per sei mesi a fronte di 25 ore settimanali, presso aziende e organizzazioni dell’area metropolitana di Bari.

Le aziende che hanno aderito al progetto sono 283 per un totale di 700 tirocini attivabili. La misura ha durata biennale e quindi, informa una nota del Comune, dopo questa prima fase sono previste altre aperture del bando, dal primo novembre al 31 dicembre 2018, dal primo maggio al 30 giugno 2019, e fino ad esaurimento delle risorse disponibili.

“La prossima settimana inizieranno i colloqui tra aziende e ragazzi – ha commentato l’assessore comunale alle Politiche educative e giovanili e del lavoro Paola Romano – e anche se sappiamo bene che il tirocinio non equivale a un contratto di lavoro, si tratta però di un’opportunità concreta per centinaia di ragazze e ragazzi che vogliano misurarsi con il mondo del lavoro. I profili richiesti sono assolutamente diversificati e ci restituiscono la fotografia di un tessuto economico e produttivo variegato che ben potrà incrociare diverse professionalità e percorsi formativi. Parliamo di un investimento economico importante, poco meno di due milioni di euro, così come importante sarà il tempo messo a disposizione dai ragazzi e dalle imprese”.

I profili richiesti variano dall’operaio addetto ai servizi di igiene e pulizia all’ingegnere idraulico; dal laureato in Scienze della formazione al verniciatore.

Share Button