Taranto, firmato il protocollo su “Salute e sicurezza” per il lavoratori del Porto

Più conoscenza vuol dire più efficienza e più sicurezza sul lavoro. Firmato il protocollo “Salute e Sicurezza dei lavoratori nelle aree portuali” in Prefettura a Taranto, tra enti di controllo, istituti di prevenzione e parti sociali, col quale si darà il via ai corsi di formazione sulla sicurezza dei lavoratori.

Il progetto coinvolgerà tutte le imprese portuali. Una decina di realtà per centinaia di lavoratori. E non solo. “Stiamo valutando di allargare il progetto a tutte le imprese che lavorano in ambito portuale”, dichiara Sergio Prete, Presidente Autorità di Sistema Portuale del Mar Ionio.

“L’ampliamento della platea anche a imprese marittime che svolgono servizi portuali e attività tecnico nautiche” è una delle richieste avanzate dalla Cgil, che a margine del tavolo commenta: raggiunto “Un risultato importante ma parziale, in attesa che le nostre osservazioni – afferma Paolo Peluso, segretario generale della CGIL di Taranto – siano rese parte integrante dell’accordo”.

Share Button