Lavoro, in 8 mesi mille giovani assunti in Basilicata con ‘apprendistato’

“Sempre più giovani lucani, under 30, entrano nel mondo del lavoro con il contratto di apprendistato”: da gennaio ad agosto ne sono stati assunti 1.027, “il 25,6% in più rispetto ai primo otto mesi del 2016”. I dati sono stati resi noti dall’Ufficio studi di Confartigianato. In un comunicato è specificato che “la rimonta di questo contratto arriva proprio nel momento in cui il Governo, nella Legge di bilancio, intende incentivare l’occupazione giovanile con sgravi contributivi per i primi tre anni di contratto che per la prima volta si applicherebbero anche ai giovani che hanno svolto periodo di apprendistato. Il condizionale è d’obbligo poichè i dettagli della manovra economica non sono ancora noti. Quel che è certo, invece, è che l’apprendistato si conferma una risposta alle nuove generazioni”. Secondo Rosa Gentile (componente dell’esecutivo nazionale di Confartigianato), “l’importanza dell’apprendistato come canale di accesso al mercato del lavoro privilegiato per i giovani e l’analisi delle ultime evidenze statistiche mette in luce un ritorno alla crescita delle assunzioni di apprendisti nelle piccole e medie aziende. Il ritorno alla crescita delle assunzioni avviene dopo che le politiche di decontribuzione del lavoro a tempo indeterminato, oltre ad avere l’effetto positivo di ridurre la pressione fiscale sul costo del lavoro, hanno determinato uno ‘spiazzamento’ del contratto di apprendistato”. L’apprendistato è un contratto chiave per le imprese artigiane che lo utilizzano per l’8% delle assunzioni previste, 3 punti in più del totale imprese. In Basilicata ci sono ancora notevoli margini di incremento, tenuto conto che la quota degli apprendisti dell’artigianato sul totale apprendisti è del 24,6% (38,4% Marche e 32,8% Molise) e che la quota di apprendisti sul numero complessivo di dipendenti in Basilicata è pari al 5,5% (15% Umbria, 13,6% Marche).

Share Button